lunedì 21 dicembre 2015

Il Buono, Il Brutto e Il Cattivo - Tuco incontra il Biondo







Eccomi di nuovo qui, stavolta parliamo di tavole a fumetti! La cosa è nata al Lucca Comics di quest'anno quando, dopo un colloquio con una casa editrice, mi sono reso conto di non avere tavole a fumetti serie nel mio repertorio.
Avevo qualcosa al riguardo, ma era troppo poco e sinceramente ero consapevole di dover lavorare di più sulla regia e la gestione delle inquadrature. Qui è caduto a fagiolo l'incontro con il grandissimo John Nevarez, storyboarder  che ha lavorato anche per la PIXAR!!! Grazie alla Nemo, ho conosciuto Nevarez che, oltre ad essere un fenomeno di bravura, è anche una delle persone più gentili che abbia conosciuto e parlando, mi ha consigliato un po di esercizi!

Comunque, passata Lucca mi sono messo subito al lavoro e nel frattempo ho iniziato a pensare ad una breve storia da poter rappresentare in 2-3 tavole.
Mi è sempre piaciuto il cinema western e ho pensato di trovare l'ispirazione guardandomi un paio di film.... poi però ho cambiato idea. Creare una sceneggiatura non è facile e dato che non avevo molto tempo ho deciso di prendere una scena che già esisteva.
Tra i tanti film che conosco ho scelto uno dei migliori: "Il buono il brutto e il cattivo"! Adoro i film di Leone perchè hanno personaggi favolosi, nonostante i tempi siano molto lenti, le atmosfere sono uniche e i personaggi riescono a trasmettere le emozioni in maniera sublime!

Così ho preso una scena... non so perchè abbia scelto proprio quella, ma mi piaceva ...eccovela qui:

video 

Una volta analizzata la scena guardandola e riguardandola più volte ho realizzato una specie di storyboard!







 Ovviamente le scene avevano bisogno di essere riadattate e anche i tempi erano troppo lenti per un fumetto. Con pazienza mi sono messo a creare un po di layout tagliando e inserendo altre scene....  qui è stato fondamentale anche l'aiuto di Stefano Casini, grande fumettista e insegnante, che mi ha dato un po di consigli.

Nessun commento:

Posta un commento