lunedì 21 dicembre 2015

Il Buono, Il Brutto e Il Cattivo - Tuco incontra il Biondo







Eccomi di nuovo qui, stavolta parliamo di tavole a fumetti! La cosa è nata al Lucca Comics di quest'anno quando, dopo un colloquio con una casa editrice, mi sono reso conto di non avere tavole a fumetti serie nel mio repertorio.
Avevo qualcosa al riguardo, ma era troppo poco e sinceramente ero consapevole di dover lavorare di più sulla regia e la gestione delle inquadrature. Qui è caduto a fagiolo l'incontro con il grandissimo John Nevarez, storyboarder  che ha lavorato anche per la PIXAR!!! Grazie alla Nemo, ho conosciuto Nevarez che, oltre ad essere un fenomeno di bravura, è anche una delle persone più gentili che abbia conosciuto e parlando, mi ha consigliato un po di esercizi!

Comunque, passata Lucca mi sono messo subito al lavoro e nel frattempo ho iniziato a pensare ad una breve storia da poter rappresentare in 2-3 tavole.
Mi è sempre piaciuto il cinema western e ho pensato di trovare l'ispirazione guardandomi un paio di film.... poi però ho cambiato idea. Creare una sceneggiatura non è facile e dato che non avevo molto tempo ho deciso di prendere una scena che già esisteva.
Tra i tanti film che conosco ho scelto uno dei migliori: "Il buono il brutto e il cattivo"! Adoro i film di Leone perchè hanno personaggi favolosi, nonostante i tempi siano molto lenti, le atmosfere sono uniche e i personaggi riescono a trasmettere le emozioni in maniera sublime!

Così ho preso una scena... non so perchè abbia scelto proprio quella, ma mi piaceva ...eccovela qui:

video 

Una volta analizzata la scena guardandola e riguardandola più volte ho realizzato una specie di storyboard!







 Ovviamente le scene avevano bisogno di essere riadattate e anche i tempi erano troppo lenti per un fumetto. Con pazienza mi sono messo a creare un po di layout tagliando e inserendo altre scene....  qui è stato fondamentale anche l'aiuto di Stefano Casini, grande fumettista e insegnante, che mi ha dato un po di consigli.

martedì 11 agosto 2015

Il lemure non lo sa!



Una cosa fondamentale nel character design è dare vita ai personaggi, lo si fa tramite le pose, le interazioni e le espressioni. Tutto questo non è affatto facile, soprattutto se ci si intestardisce sul fatto di volerlo fare senza l'ausilio di altre immagini. Molte persone, infatti, credono che copiare sia sbagliato, ed effettivamente lo è, ma solo se fatto in maniera sbagliata! In realtà è come studiare un capitolo di storia per un interrogazione, prima si legge, poi si capisce, dopo si riassume e alla fine creiamo il nostro discorso! Qui è uguale: prima leggiamo l'immagine, poi cerchiamo di capire il suo significato, facciamo degli sketch veloci e in fondo creiamo il nostro disegno. La differenza è che nel nostro caso possiamo far interagire diverse fonti, sia foto reali che disegni, in modo da fondere insieme più immagini. Ovviamente il tutto dovrà essere condito con la nostra fantasia!


Ecco qui un ottimo esercizio per far pratica.
Ho ripreso un personaggio a caso da un artbook di Sandro Cleuzo e ho cercato di capire la sua espressione. Poi ho aperto la mia cartella delle reference e ho scelto un animale a caso (li ho ridisegnati quasi tutti, quindi bene o male so quali siano le loro caratteristiche) A questo punto ho iniziato a fondere le cose insieme dando all'animale la stessa espressione del personaggio.




Mentre lo disegnavo mi immaginavo la storia.... perchè ha quell'espressione? sembra qualcuno che si giustifica e mi è venuta in mente quella posa. Dato che non avevo l'idea molto chiara, mi sono ricordato di aver visto qualcosa di simile su un book di Florian Satzinger, così sono andato a cercarla.


In questo modo ho creato una mia immagine ispirandomi a delle immagini già esistenti!

martedì 21 luglio 2015

Ci sono!





Salve a tutti... dall'ultimo post su questo blog sono successe un bel po di cose! C'è stata tutta una serie di eventi che mi ha letteralmente cambiato la vita... be' diciamo in parte! Comunque tutte le volte che entro qui mi sento sempre un po più "cresciuto" e un restyling della pagina era necessario! Ormai sono passati 3 anni da quando ho aperto il blog, sembra ieri, ma i miei pensieri, i miei concetti e le mie abitudini sono tutta un altra cosa. Per questo ho deciso di cambiare un paio di cosette, tra le quali troverete anche il link diretto al mio sito portfolio (realizzato gentilmente da Alice Risi).
 Da qui in avanti credo che questo blog possa essere un ottimo diario di bordo. Non so quanti leggeranno ciò che scrivo, ma a me non interessa è solo un pretesto per vedere i miglioramenti che faccio via via. Pubblicherò anche i video degli sketch in time lapse e vi mostrerò in anteprima i lavori del mio nuovo progetto. Questo progetto in realtà non è una storia seria, diciamo che per adesso è solo un tema per il mio portfolio di Designer. Per ora vi dico solo questo, ma state in attesa che presto arriveranno nuovi aggiornamenti.

Ho creato anche due sezioni per i link. La prima è la lista che vi manderà direttamente ai blog e ai siti degli artisti che seguo, mentre la seconda è la lista degli amici, ovvero tutti gli artisti che conosco e che meritano di essere visitati! Entrambe le liste verranno aggiornate in seguito, a tal proposito, inviatemi i vostri contatti!!!

sabato 24 gennaio 2015

Tavole a fumetti!

Stasera stavo spulciano i lavori dell'anno scorso e fra tutti, mi sono ricordato delle tavole del fumetto!
L'esercitazione consisteva nel realizzare uno storyboard sulla base di una sceneggiatura comune a tutti. La storia era semplice e anche le inquadrature erano già impostate, dovevamo solo dare sfogo all'immaginazione e reinterpretare la storia come meglio credevamo! Non so in che contesto possa essere la mia... so solo che mi andava di mettere quei personaggi e seguire quello stile! Ricordo che mi soffermai tantissimo sugli animaletti e il drago... purtroppo non avendo tantissimo tempo a disposizione, come protagonista presi il primo personaggio che  mi venne fuori...  Oggi ci studierei molto di più ed è incredibile come adesso mi renda conto di errori che all'epoca neanche sospettavo! Per quanto riguarda l'aspetto tecnico, è inchiostrato malissimo! Oddio, per essere la prima volta con il pennello è andata anche troppo bene, però si vede che i neri sono un po buttati a caso!

Comunque sia sono soddisfatto del mio lavoro e spero che piaccia anche a voi..


Per ogni tavola potrei parlare per ore ed ore su ispirazioni, reference e studi, ma mi limito solo a mensionare il drago, che mi ha divertito più di tutti! Non volevo il classico drago sputafuoco, anzi all'inizio doveva essere meccanico, una macchina da guerra alla metal slug che sputasse fuoco! Purtroppo abbandonai l'idea per mancanza di tempo (disegnare un drago meccanico sarebbe stato molto impegnativo!) ma mi ero affezionato all'idea del lanciafiamme e decisi che il mio drago doveva ricordare un soldato! Poi il resto è venuto da se... come i pugni in stile irlandese ubriaco, che sono stati frutto di una modifica all'ultimo momento!